Controllare email al volo in qualsiasi momento sta diventando sempre di più una prassi comune per tutti i possessori di telefonini e dispositivi mobile.
Una recente ricerca di Google ha evidenziato come non solo i possessori di smartphone controllino le loro email almeno sei volte al giorno, ma come il 58% utilizzi il loro dispositivo per controllare informazioni relative ai possibili acquisti.

Tuttavia molte aziende ignorano ancora le opportunità che stanno perdendo non ottimizzando le campagne newsletter per questa grande percentuale di consumatori.
Il business del momento? Creare contenuti mail marketing in responsive design con grafica e comunicazione pensate appositamente per il “pubblico smartphone”.

I recenti studi sui “consumatori mobile” effettuati da Google hanno messo in luce come il fattore determinante per il successo di queste newsletter sia da attribuire alla facilità di lettura su questo tipo di dispositivi, sia per quanto riguarda la leggibilità dei contenuti che per la corretta visibilità delle pagine d’atterraggio, ottimizzate per quel tipo di schermi. Su 60 aziende prese in esame soltanto il 23% ha utilizzato messaggi ottimizzati per i telefonini.

L’ottimizzazione dei contenuti per i dispositivi mobile al giorno d’oggi non è più un optional, ma è indispensabile per promuovere seriamente il proprio business online.

Anche sugli smartphone i messaggi delle newsletter devono apparire chiari, le pagine non devono avere bisogno di scroll per mostrare i contenuti, non devono richiedere l’uso dello zoom per leggere bene i testi.
I bottoni devono essere ben visibili e facilitare la chiamata all’azione, mentre il contenuto deve essere sintetico e distribuito su un layout a colonna singola, in modo da essere leggibili anche da uno smartphone.
Insomma: usare il responsive design per messaggi facili da leggere su ogni tipo di smartphone, nascondendo il contenuto extra per riservarlo solo a chi visualizzerà le newsletter su dispositivi desktop.

I nostri destinatari devono essere in grado di vedere solo quello di cui hanno bisogno, e devono vederlo in modo chiaro.

Chi non investe sul responsive design dovrebbe comunque tenere in considerazione le nuove tendenze dei consumatori , e mantenere aspetto e contenuto delle proprie newsletter il più semplice possibile

Come ottenere il massimo dalle tue campagne newsletter?

Consulta il nostro team commerciale per capire come sfruttare tutte le opportunità offerte dal mercato del mobile marketing.

Ci hai già contattato? In attesa di una nostra risposta puoi utilizzare il simpatico strumento di Google GoMoMeter per verificare la validità di siti e pagine di atterraggio: http://www.thinkwithgoogle.com/insights/emea/tools/how-to-gomo/