Aggiornamenti di Facebook: l’algoritmo del 2018

Gli aggiornamenti di Facebook influenzano costantemente le interazioni di miliardi di persone in tutto il mondo. Rimanere informati e comprendere ogni piccolo cambiamento diventa quindi un must per chi vuole sfruttare le potenzialità del social, soprattutto lato web marketing. Quali sono i nuovi propositi del creatore di Facebook? Nel 2018 Mark Zuckerberg vuole rimediare ad alcuni errori del passato e riportare lo spirito del social alle origini, aggiornando l‘algoritmo di Facebook. Se nel 2004 il problema principale di Facebook era trovare contenuti, a 14 anni di distanza la nuova sfida è riuscire razionalizzare un’overdose di contenuti senza perdere appeal. La parola d’ordine per il nuovo anno è “Amicizia”, il che significa togliere spazio ad aziende e pagine fan. A meno che non si intenda pagare.

Come funziona l’algoritmo di Facebook?

L’algoritmo di Facebook è un programma che filtra i contenuti che visualizziamo in base a dati, preferenze e comportamenti rilevati sul social. La prima versione del sistema era chiamata EdgeRank e si fondava su questi fattori:

  1. Affinità: quanta vicinanza c’è nel rapporto tra il contenuto condiviso e chi l’ha pubblicato;
  2. Importanza: che tipo e numero di azioni vengono intraprese su un contenuto;
  3. Decorrere del tempo: tempo trascorso dalla pubblicazione del post rispetto alle interazioni che ha avuto.

I tre pilastri che regolano la visualizzazione dei post sono ancora inclusi nell’attuale algoritmo di Facebook, ma nessuno sa bene in che misura. A parte Mark Zuckerberg. Quello che è noto invece è che attualmente i valori che regolano il programma sono diventati 100,000, inclusi i tre originali. Quali saranno i nuovi criteri fondamentali che regoleranno il nuovo algoritmo?

Aggiornamenti di Facebook 2018: prima gli amici

Gli aggiornamenti di Facebook nel 2018 avranno il compito di rendere consistente la connessione di ciascuno di noi con gli amici, i familiari e i luoghi che frequentiamo. Per questo da sempre la vicinanza e il grado di parentela assicurano la visualizzazione di “contenuti amici” nel newsfeed. Il nuovo algoritmo porterà questi tipi di post ancora maggiormente in primo piano, garantendogli una priorità rispetto ad altri contenuti.

Contenuti originali

I post di Facebook che colpiscono di più sono quelli che nascono da storie reali. Per questo il nuovo algoritmo sarà orientato a prediligere contenuti considerati autentici, escludendo sempre di più interventi ambigui, forvianti, commerciali o sensazionalistici.

Tutto è personalizzabile

Uno degli aspetti più apprezzabili di Facebook è il suo grado elevato di personalizzazione. Tramite le opzioni del social possiamo decidere chi seguire o escludere alle visualizzazioni dei post in modo preciso e dettagliato. Comandi come “smetti di seguire”, “nascondi” e “vedi prima” permettono di vivere il social in modo unico e personalizzato. Questo tipo di impostazioni permetteranno a Facebook di capire come elaborare anche la visualizzazione dei contenuti futuri.

Cavalca l’onda, sfrutta il nuovo algoritmo

Come apparire sempre primi sui feed anche a fronte di nuovi aggiornamenti? L’unica arma che abbiamo (oltre alla sponsorizzazione dei contenuti con i Facebook Ads) è quella di creare post organici in grado di soddisfare i requisiti dell’algoritmo. Come rimanere aggiornati? Vi consigliamo di tenere d’occhio il sito ufficiale delle best practice di Facebook.

Vuoi sfruttare appieno il trend degli aggiornamenti di Facebook? Segui il nostro decalogo per creare contenuti a prova di algoritmo.

10 suggerimenti per apparire nei newsfeed

  1. Posta informazioni in tempo reale che riguardino da vicino il tuo business
  2. Proponi contenuti di qualità e che suscitano discussione tra gli utenti
  3. Evita contenuti di “spam”
  4. Non pensare solo alle vendite, offri contenuti utili
  5. Condividi informazioni importanti con i tuoi fan
  6. Rispondi sempre a messaggi e commenti
  7. Varia la programmazione dei tuoi post per raggiungere tutti gli utenti
  8. Sii creativo e imprevedibile
  9. Quando possibile organizza dei Video in Diretta Streaming
  10. Menziona altre pagine se inerenti al contenuto che stai pubblicando

Concudendo

Facebook rimarrà una piazza profittevole per chi decide di investirci? Soltanto se i nuovi aggiornamenti saranno in grado di comprendere  le esigenze del suo pubblico adeguandosi a nuovi trend. Migliorare la qualità dell’esperienza sul social di Mark Zuckerberg significa inevitabilmente trovare un news feed scevro di pubblicità, rinunciare a un po’ di video virali e faci incontrare meno account fasulli lungo la strada. Facebook potrebbe diventare veramente un posto confortevole ma davvero noioso, minando le preferenze di tanti giovani che continuano a migrare in massa verso Instagram, fiore all’occhiello della medesima società. Mai acquisizione fu più lungimirante. Se vuoi saperne di più e conoscere a fondo le potenzialità offerte dal famoso social, a partire dai Facebook Ads fino alla gestione organica di una pagina fan, contattaci: nella nostra web agency costruiamo digital strategy su misura.