PIM e e-commerce Shopify - Extera

Shopify e PIM: quando l’integrazione spinge l’e-commerce

Quando parliamo di e-commerce o più in generale di vendita online è facile iniziare a pensare a piattaforme complesse, customizzate e a un lungo lavoro di gestione del catalogo prodotti: partendo dall’inserimento e aggiornamento dei dati di prodotto principali – come descrizioni, sku o nome – passando per le specifiche – garanzie o informazioni sul packaging – fino alla gestione dei canali di vendita principali – Amazon, Google o altri marketplace. Ecco, questo definisce in parte la gestione periodica di un catalogo prodotti.

Si tratta di un lavoro manuale potenzialmente infinito, soprattutto se si lavora con un numero elevato di prodotti, le cui informazioni cambiano regolarmente, o se queste sono da destinarsi a numerosi canali (marketplace, gestionale dei negozi fisici, cataloghi e materiale per il marketing e così via).

Gestire un e-commerce è come essere a capo di un’azienda a tutti gli effetti e l’aggiornamento dei prodotti del proprio catalogo – soprattutto se parliamo di store di grandi dimensioni – può richiedere molto tempo e risorse ingenti. Per contenere questi costi, ma soprattutto per gestire le informazioni in modo centralizzato e rapido, spesso consigliamo l’integrazione di un PIM nella propria piattaforma e-commerce.

Cos’è un PIM?

Un PIM è un sistema in grado di organizzare le informazioni dei prodotti per tutti i canali e quindi anche per l’e-commerce. Grazie ad un PIM, Product Information Management, è possibile – con una modifica – aggiornare le informazioni relative ad un prodotto presente nel catalogo e trasmetterle in tutte le piattaforme in cui viene condiviso.

Con un esempio forse riusciremo a trasmettervi meglio come in certi casi un PIM può davvero fare la differenza: pensiamo a un negozio di abbigliamento che ha deciso di vendere i propri capi online, non solo su Shopify, ma anche su marketplace come Amazon o su social network come Facebook e Instagram.  Che nella vendita multicanale fosse necessaria un’organizzazione avanzata ci era già chiaro, ma per gestire al meglio tutte le modifiche alle informazioni dei nostri prodotti (descrizioni aggiuntive, prezzi, sku, traduzioni), l’utilizzo un PIM è la soluzione ideale.

Modificando la descrizione del prodotto X direttamente dal PIM, l’aggiornamento verrà trasmesso a tutti i canali collegati, che sia il nostro e-commerce o il gestionale del nostro negozio fisico.

Il PIM ha già aggiornato tutto. Fantastico, vero?

PIM e Shopify: si può fare?

Oggi sono molte le soluzioni che permettono di creare uno shop online performante, strutturato e a un costo contenuto, permettendoci di poter lasciare budget da destinare al marketing, che poi è la filosofia di Extera, per cui si sceglie sempre più spesso un servizio SaaS come Shopify piuttosto che uno complesso e costoso come Magento o altre piattaforme.

📢  Ah, sapevi che siamo diventati Shopify Experts?

Chiaramente quando parliamo di e-commerce sappiamo bene che non possiamo fare di tutta l’erba un fascio. Ci sono alcuni store caratterizzati da un numero elevato di prodotti che necessitano di particolari funzionalità e customizzazioni, che quindi necessariamente dovranno optare per uno strumento avanzato: in questo caso, quando possibile, ci viene incontro Shopify Plus. Altri invece, che magari hanno un catalogo prodotti più contenuto e necessità di integrare funzionalità negli standard di mercato – parliamo di recensioni nella scheda prodotto, modalità di pagamento come Paypal o gestione degli sconti – possono adattarsi perfettamente ai piani più economici di Shopify.

Fatta questa doverosa introduzione ti rispondiamo alla domanda iniziale: PIM si può integrare a Shopify? La risposta è si!

Un Pim si può integrare anche con Shopify, permettendoti di centralizzare tutte le informazioni di prodotto in un unico luogo.

Ma se ho pochi prodotti da gestire nel mio e-commerce Shopify, mi conviene?”

Potresti avere pochi prodotti ma molte variabili associate ad esso e già di per sé questo potrebbe comportare delle tempistiche di lavoro manuale da parte dei tuoi dipendenti non indifferenti.
Ogni progetto va valutato singolarmente, non esiste una risposta uguale per tutti. L’unica informazione che in questo caso non cambia riguarda i vantaggi che derivano dall’integrazione di un PIM al tuo e-commerce Shopify.

Vantaggi di integrare un PIM al tuo e-commerce Shopify

Basterebbe quello che abbiamo detto fino a questo momento per giustificare il nostro entusiasmo quando parliamo di PIM e e-commerce, ma vogliamo darti qualche motivo in più per valutare questo strumento.

Con un PIM in definitiva puoi:

  • gestire l’intero catalogo prodotto da un unico luogo centralizzato;
  • fornire diversi livelli di accesso alle informazioni ad ognuno dei tuoi dipendenti: molto utile per dare accessi personalizzati in base alle esigenze di coloro che dovranno accedere al PIM;
  • migliorare la qualità dei flussi di lavoro, con tempi e costi minori;
  • rendere semplice il reperimento di informazioni sul catalogo prodotti tra i vari reparti aziendali, ad esempio a supporto di decisioni commerciali (lancio prodotti su nuovi mercati, assortimento, offerte periodiche etc.);
  • avere a disposizione una soluzione di aggiornamento multicanale real time;
  • effettuare ricerche avanzate sul catalogo prodotti in pochi click.

In fin dei conti te lo avevamo già detto:PIM e e-commerce, squadra che vince non si cambia!

Condividi su

Copia il link dalla Clipboard

Copia