Beauty e-commerce 2023: trend e strategie

Siamo quasi arrivati alla fine di questo 2022 e, anche se le temperature ci fanno pensare di vivere ancora delle piacevoli settimane estive, è tempo di fare i conti di fine anno. Come spesso accade inizia la fase dei propositi per l’anno nuovo, di mettere sul piatto gli obiettivi raggiunti e quelli in corso, di analizzare i risultati e di iniziare a valutare nuove strategie per migliorare le performance. Nella vita personale tanto quanto in quella professionale.

In questa fase in Extera si analizzano in modo più attento e proattivo le tendenze 2023 dei settori che riguardano da vicino i nostri clienti: arredamento, industria, cosmetica o food & beverage.

Creare valore per un brand, incrementare le vendite online e la fiducia dei clienti sono solo alcuni degli obiettivi che ci poniamo ogni anno. Ma è davvero sufficiente pianificare una strategia di digital marketing in base ai risultati e i KPI che si vogliono raggiungere? In questo articolo ci focalizziamo sui trend e le strategie nel beauty e-commerce per il 2023.

 

Beauty e-commerce: cosa ci dicono le statistiche

Non amiamo creare articoli pieni di statistiche e percentuali che tendono a dare tante informazioni ma pochi spunti, piuttosto preferiamo andare subito al sodo e poi, come in questo caso, inserire qualche utile strategia da mettere in campo.

L’e-commerce negli ultimi anni è cresciuto esponenzialmente, complice del periodo straordinario che abbiamo vissuto e i numeri parlano chiaro:

 

Fonte: Statista.com

 

Si tratta anche di un’evoluzione che si distacca dall’apparenza e che mette al primo posto la propria unicità e l’impatto ambientale. Secondo uno studio di Mintel gli argomenti che cattureranno l’attenzione degli utenti tenderanno ad essere sempre più incentrati su:

  • etica e sostenibilità: l’88% dei consumatori cinesi è pronto a boicottare compagnie non etiche;
  • importanza di esprimere la propria identità: il 68% dei consumatori statunitensi vorrebbe vedere una pubblicità riferita al settore beauty più in linea con la vita reale;
  • importanza di abbattere le barriere e sentirsi liberi: il 75% dei consumatori italiani è sempre alla ricerca di ciò che può semplificare la loro vita e il 60% di quelli statunitensi si preoccupa di affidarsi a brand che rispecchino i loro valori.

 

Tra gli altri trend troviamo:

  • i dispositivi mobili rappresentano il 71% del traffico al dettaglio e generano il 61% degli ordini di acquisto online, secondo Statista. Il 2023 proseguirà probabilmente con questa tendenza al rialzo, amplificando gli acquisti online da mobile.
  • I social media continuano ad essere un importante mezzo per gli acquisti online. Le vendite globali tramite piattaforme di social media sono state stimate a 992 miliardi di dollari USA nel 2022 e le previsioni suggeriscono che le vendite del social commerce raggiungeranno circa 2,9 trilioni di dollari USA entro il 2026.
  • I pagamenti a rate continueranno ad essere un trend sempre più apprezzato dagli utenti. Servizi come quelli proposti da Klarna sono l’inizio di una nuova era per gli acquisti online.

 

Creare una strategia di valore per un beauty e-commerce nel 2023

Troppo spesso ci si focalizza in modo quasi maniacale sul prodotto, sui risultati e sul fatturato senza prestare attenzione a qualcosa di molto più importante: il cliente finale. Senza clienti un e-commerce non avrebbe vita, motivo per cui è l’utente finale a dover essere messo al centro dell’attenzione. Quando lavoriamo sulle promozioni dei brand nel settore beauty, gestiamo le richieste sullo shop e implementiamo flussi di e-mail marketing automation il focus è solo uno: l’esigenza del cliente finale. In un mondo che cambia in modo repentino e inaspettato è necessario avere ben chiare le necessità del mercato, per poter proporre un’offerta competitiva e in linea con le aspettative del consumatore.

Che fare quindi? In Extera crediamo che il confronto, le idee e l’analisi siano alla base di ogni progetto che si rispetti, per questo motivo potrei racchiudere quello che facciamo per creare una strategia di valore per un beauty e-commerce nel 2023 in 4 step.

 

Fase 1. L’importanza di un brainstorming

Prima di partire con ogni digital strategy è opportuno sedersi, valutare le richieste del cliente finale, gli obiettivi raggiunti e perché no, le strategie che non hanno funzionato come avremmo desiderato. Nel nostro caso, questa è una prima fase in cui tutte le menti dei team dei team Shopify, e-commerce marketing e creativi si confrontano per proporre, smontare idee e creare valore. “Ma in sostanza che cosa fate in un brainstorming?”  Questo.

Il brainstorming è probabilmente la fase più importante perché è qui che nascono le idee, che si risolvono i problemi e che si valutano nuovi metodi e strade innovative per raggiungere gli stessi obiettivi che però nel frattempo evolvono. 

 

Fase 2. Analizzare i competitor e le richieste del mercato

Senza conoscere i nostri competitor non sappiamo con chi ci stiamo scontrando. L’analisi dei competitor, così come quella del mercato, continua ad avere un ruolo essenziale nel mondo e-commerce. Cosa stanno cercando i consumatori? Quali sono i servizi proposti dai concorrenti che potremmo inserire nelle nostre proposte? Quali sono i loro punti di forza? Solo rispondendo a queste domande saremo in grado di offrire il miglior servizio e garantire un efficiente esperienza nel nostro e-commerce.

 

Fase 3. Realizzare una strategia beauty e-commerce esperienziale 

Il cliente ama sentirsi al centro dell’attenzione, soprattutto quando è alla ricerca di un prodotto da acquistare. In un negozio fisico è facile farlo ma in uno store online non sempre. Quali sono i trend che sono destinati a protrarsi nel tempo? 

Virtual Try-on: l’intelligenza artificiale sorprende e si avvicina in modo incredibile all’esperienza che l’utente potrebbe provare in un negozio fisico. Testare un prodotto sul proprio viso direttamente tramite lo smartphone prima di acquistarlo è una rivoluzione davvero sorprendente, ma un po’ cara. Si sente parlare di Virtual Try-on ormai da qualche anno, ma la verità è che i software in grado di trasmettere un’esperienza davvero realistica e professionale sono in mano a pochi o comunque sono molto costosi. 

 

Aibusiness.com

 

Questo comporta sempre più spesso quindi il ricorrere ad applicazioni di prezzo e qualità inferiore che per ovvi motivi scadono anche in termini esperienziali. Ne vale la pena? In queste circostanze no. Come in ogni strategia che si rispetti ogni progetto deve essere realizzato consci del budget a disposizione.

Quiz: i quiz che consentono di direzionare il consumatore nell’acquisto di un prodotto specifico – pensiamo ad un e-commerce di haircare – sono stati una bella rivoluzione. Rispondendo ad una serie di domande il cliente viene direzionato nell’acquisto dei prodotti più adatti alla sua esigenza.

 

Quiz per diegodallapalma.com

 

Consulenza: anche la consulenza online continua ad essere molto apprezzata secondo la nostra esperienza. Live chat, professionisti del settore che sono vicini al cliente durante l’acquisto incrementano il valore del brand e la fidelizzazione dell’utente.

 

Fase 4. Raggiungere i clienti target con una digital strategy chiara 

Ricordiamoci che ogni prodotto, ogni brand, ha un target specifico. Definito questo è necessario realizzare una strategia digitale chiara ed efficiente per poter raggiungere il nostro cliente ideale. Nel beauty e-commerce il marketing riveste un ruolo fondamentale. Tra questi il social commerce, come abbiamo visto nelle statistiche iniziali, è sicuramente uno dei principali mezzi utilizzati dalle più grandi compagnie di cosmetica mondiale. A questo proposito anche l’influencer marketing negli ultimi anni è diventato un’importante fonte di acquisizione di clienti. Ma non solo.

Anche i negozi fisici hanno necessità di essere frequentati dai clienti online e il drive to store ad esempio, è un’ottima soluzione per garantire non solo di portare l’utente a conoscere il nostro brand online, ma di condurlo nel nostro mondo offline.

Se hai un beauty e-commerce e vuoi migliorare la tua strategia digitale contattaci, il team digital marketing di Extera sarà lieto di approfondire insieme a te gli obiettivi e le migliori tecniche per incrementare la brand awareness e le vendite online.

 

a cura di
Sara Ferrarini
SEO SPECIALIST

Condividi su

Copia il link dalla Clipboard

Copia