aumentare vendite ecommerce

Come aumentare le vendite del tuo e-commerce nel 2021

Avere un e-commerce non significa avere un e-commerce che vende.

Spesso capita di interfacciarsi con imprenditori che, affacciandosi per la prima volta al mondo della vendita online, si concentrano sulla realizzazione del sito e-commerce, tralasciando l’importanza di definire in parallelo una strategia di digital marketing completa, che sostenga lo shop dopo la pubblicazione. Allo stesso modo non è sempre facile trasmettere la necessità di attivare azioni di marketing digitale, soprattutto quelle volte ad aumentare le vendite di un e-commerce nel medio-lungo periodo. Prima di vedere alcune delle strategie che potremmo mettere in campo nel 2021 cerchiamo di fare un passo indietro alla realizzazione dello shop.

Realizzare un e-commerce di successo: da dove partire

La realizzazione dell’e-commerce è il punto di partenza per iniziare a vendere online e non è sicuramente una fase da affrontare in maniera superficiale, soprattutto al giorno d’oggi dove la concorrenza online è altissima e non riguarda solo competitors nazionali, basti pensare che l’e-commerce transfrontaliero è aumentato del 21% nel 2020. I mercati iniziano ad essere saturi di offerta e gli utenti spesso impiegano più tempo di quello che vorrebbero nell’ottenere una risposta esauriente alla propria richiesta sui motori di ricerca.

Realizzare un e-commerce di successo oggi significa analizzare il mercato, avere contenuti chiari e di qualità e una strategia digitale omnicanale.

Le responsabilità sono davvero alte: la fase di realizzazione dell’e-commerce è diretta responsabile del successo dello shop, esattamente come la scelta della corretta strategia digitale che supporterà la creazione e la crescita della propria presenza online, motivo per cui è necessario dedicare tempo a:

  • scegliere la piattaforma e-commerce: Shopify, Woocommerce, Magento 2, Prestashop, sono alcuni dei diversi cms a disposizione, non tutti adatti però alla nostra attività, per questo motivo è bene informarsi, valutare e identificare tutte le funzionalità di cui non possiamo fare a meno e individuarle nello strumento più adatto alle nostre esigenze.
  • analizzare il mercato e la concorrenza online: chi sono i nostri competitors? I nostri prodotti e servizi possono concorrere nel mercato di riferimento? Quali sono i nostri punti di forza?
  • analizzare le ricerche degli utenti: se vogliamo intercettare la domanda online nel momento stesso in cui sorge il bisogno dell’utente dobbiamo conoscerla, per questo è necessario redigere un’analisi keywords che ci permetta di migliorare i contenuti del nostro e-commerce, di ottimizzare lo shop ai fini del posizionamento e di essere utilizzata come base di partenza per le campagne di advertising;
  • pensare alla user experience: creare un e-commerce pensato per l’utente nel 2021 è fondamentale. Velocità di caricamento del sito, usabilità, processo di checkout semplice e rapido sono fattori dai quali non si può più prescindere.

Non ci sono scuse, l’obiettivo è pensare all’utente.

Aumentare le vendite del tuo e-commerce nel 2021: su cosa puntare

Aumentare le vendite che provengono dall’e-commerce è l’obiettivo principale di chi possiede un’attività online e l’evoluzione di internet e del mondo e-commerce più in generale porta ogni imprenditore all’esigenza di dover tenere il passo con il mercato e cercare talvolta soluzioni innovative o strategie digitali diversificate per raggiungere obiettivi sempre più targettizzati. Su cosa puntare dunque?

SEO e e-commerce: blog, link building e performance

La SEO si è evoluta tantissimo negli anni così come gli algoritmi che sono alla base del motore di ricerca: non si tratta più di inserire parole chiave qua e là per vedere il proprio sito in posizioni privilegiate.

Fare SEO per e-commerce significa porsi l’obiettivo di definire una strategia che aumenti il traffico organico del sito web, traffico che coinvolga nuovi potenziali clienti dello shop. Si possono adottare diverse strategie utilissime a questo fine, vediamone alcune:

  1. Blog per e-commerce. In molti pensano che sia ormai passato il tempo in cui la redazione di articoli per il blog poteva essere utile fini del posizionamento. Non c’è pensiero più sbagliato. Il blog, inteso come mezzo di acquisizione di utenti tramite contenuti di qualità, è ancora oggi una valida strategia di posizionamento per incrementare il traffico organico, la consapevolezza del brand e di conseguenza le vendite online.
  2. Link building. Un’altra attività molto utile per incrementare il “valore” di un sito web è quella di ottenere link da altri siti web rilevanti. Questo può avvenire in maniera naturale ma anche in modo artificioso, pensiamo ai guest post, articoli scritti da noi e pubblicati su siti web verticali di settore. Le potenzialità potrebbero essere davvero entusiasmanti.
  3. Performance. Ebbene si, dedicare del tempo per migliorare gli aspetti tecnici che rallentano il sito potrebbe rivelarsi davvero una buona idea in vista di migliorare l’esperienza utente e di conseguenza per prepararci al Google Page Experience update previsto nei prossimi mesi; questo prenderà in considerazione come fattori del posizionamento metriche quali la velocità del sito o il tempo necessario affinché un utente concluda un’azione sulla pagina.

Un progetto e-commerce completo dallo sviluppo alla promozione seguito da Extera? Diego Dalla Palma, leggi la case history.

SEM e e-commerce: brand e Google Shopping

Si sa, SEO & SEM sono una bella squadra. Spesso capita che la SEO, vista l’elevata concorrenza in SERP, non sia sufficiente per includere nella propria strategia di posizionamento alcune keywords più generiche – parole chiave con una media di ricerche mensili molto elevata – per questo motivo è molto utile attivare una campagna di copertura verso quelle parole chiave per le quali non riusciamo a posizionarci, a supporto della strategia SEO.

Oltre a questo chiaramente quando parliamo di e-commerce e di brand, entrano in gioco diverse dinamiche che fanno dell’advertising un fedele alleato. Vediamo alcune strategie SEM utili per aumentare le vendite del tuo e-commerce:

  1. Protezione del brand e annunci: attivare degli annunci per l’utente che cerca il tuo brand su Google. Qual è il senso? Immagina che i tuoi prodotti siano venduti anche da siti concorrenti oppure su marketplace come Amazon: è bene proteggere il tuo brand su Google altrimenti sarà facile per colossi della vendita online posizionare i propri annunci prima dei tuoi. Così facendo gli utenti che solitamente comprerebbero da te, visto che è proprio te che stanno cercando, in realtà vengono inghiottiti da Amazon – o chi per lui – togliendoti margine e aumentando le sue commissioni.
  2. Campagne Google Shopping: attivare campagne su Google Shopping è davvero utile per spingere le vendite del proprio e-commerce. Campagne smart, chiare e dirette alla conversione: con una ricerca su Google verrà proposto all’utente il tuo prodotto – insieme a quelli di altri concorrenti – con tanto di immagine, prezzo e brand in evidenza. Un’anteprima con le informazioni essenziali del prodotto che evita di far raggiungere il tuo sito da utenti che non sono realmente interessati.  Oltre a questo la creazione e l’inserimento dei prodotti sulla piattaforma Google Merchant garantisce da poche settimane l’accesso gratuito a Google Shopping.
  3. Estensioni modulo per i lead: da tempo in beta test ma ormai aperte a tutti gli account, le nuove estensioni di annuncio per la lead generation sono la marcia in più che serviva per le classiche campagne sulla rete di ricerca. Ora gli utenti possono compilare una form di contatto direttamente dalla pagina dei risultati di ricerca e, in caso siano già loggati con Google, troveranno il modulo precompilato. Un nuovo modo per trarre ancora più valore dalle campagne Google Ads.

Google Shopping

Hai visto il nostro ultimo progetto e-commerce per SanPa? Dovresti dargli un’occhiata: shop e digital strategy a supporto della vendita online.

Social media marketing e e-commerce: tra shop e remarketing

I social network rappresentano per le aziende un canale di comunicazione da cui non si può prescindere per poter attuare una strategia digitale efficace. I social network oggi rivestono un ruolo fondamentale per una strategia di comunicazione mirata ad un target di clienti ben preciso. Insomma, sono una vera opportunità di business, soprattutto quando parliamo di e-commerce.  Oltre ad una gestione efficace dei profili ufficiali del brand che mira a incuriosire l’utente non solo attraverso la presentazione dei prodotti dello shop, ma anche grazie a contenuti interessanti che possano intercettare le loro esigenze, è necessario implementare campagne di social media marketing volte ad intensificare la strategia di advertising dedicata al vostro shop. Vediamo alcune strategie utili nel 2021:

  1. fidelizzazione del cliente: in un mercato sempre più competitivo è bene non dimenticarsi dei clienti che sono affezionati al nostro brand, per i quali è opportuno pensare a strategie mirate come promozioni, contest o sconti su misura. Per farlo, ci viene in supporto il Pixel di Facebook, lo strumento di tracciamento dedicato, che ci permetterà di creare pubblici targhettizzati sui visitatori del nostro sito in maniera molto semplice.
  2. Campagne remarketing: per non perdere potenziali clienti, anche una campagna di remarketing su Facebook ben strutturata può sicuramente essere utile per riportare sul sito utenti che lo avevano abbandonato per proseguire la navigazione sul Social Network. Questo al fine di incrementare le vendite dell’e-commerce.
  3. Facebook & Instagram Shops: da qualche tempo Facebook e Instagram hanno implementato una funzionalità molto utile per gli e-commerce, lo shop. È una tab mostrata sui profili a cui si può collegare il catalogo del nostro negozio online: questo permetterà di taggare i prodotti nei post e nelle stories, rimandando direttamente al sito e agevolando il processo di acquisto per l’utente. 

Instagram Shop

Quelle appena riportate sono solo alcune delle strategie che potrebbero accompagnare il tuo e-commerce per incrementare le vendite online, tra le altre possiamo citare campagne di e-mail marketing oppure soluzioni rapide di customer care come chatbot. Ogni attività viene costruita in base al progetto, agli obiettivi di vendita e al budget investito.

Contattaci se vuoi far decollare il tuo e-commerce.

Condividi su

Copia il link dalla Clipboard

Copia